Rubriche - Cesena nel mirino
Siamo a metà del girone di andata e finalmente possiamo fare un bilancio di questo Cesena. La classifica dice che siamo in piena zona-playoff, comandano i sorprendenti bustocchi che dopo 6 vittorie consecutive hanno frenato la loro marcia trionfale con Cremonese e Novara. Il Cesena in questa fase centrale dell' andata è senza dubbio la squadra più in forma, le ultime tre uscite ne sono state la dimostrazione. Non nascondo che con un pizzico di buona sorte saremmo già in testa alla classifica, ma c'è tempo e con questi ragazzi possiamo andare lontano. Adesso arriva il bello. Inizieranno le partite con avversarie del nostro livello e domenica prossima a Padova avremo subito la controprova. Gli avversari incontrati fino a questo punto non sono quelli che alla fine si giocheranno qualcosa di importante eccezion fatta per la Reggiana. Sarà interessante vedere i bianconeri confrontarsi con squadre che vogliono vincere e non che cercano solo di limitare i danni e portare a casa un punticino risicato. Nelle ultime uscite Bisoli forse e dico forse ha trovato l'assetto giusto per la squadra. Ravaglia fra i pali, tralasciando la prima partita con la Reggiana, è stato presso che perfetto; coppia centrale Tonucci e Biasi, con quest'ultimo veramente un lusso per la categoria se gioca in questa maniera; il mastino ischitano Lauro a sinistra e il sorprendente Ceccarelli sul lato destro, che si è distinto molto bene in questo ruolo inventato da Bisoli. A centrocampo con il ritorno di De Feudis al posto di un deludente Zebi e con la crescita di Segarelli e Bonura sembra che il Cesena abbia trovato la sua quadratura. In attacco, oltre la conferma Chiavarini e il ritorno al goal di Simone Motta, c'è la più bella sorpresa di questo inizio campionato Emanuele Giaccherini 23enne del vivaio bianconero che l'anno scorso a Pavia in C2 aveva messo a segno 9 reti. Beh su questo ragazzo vorrei soffermarmi. Questa estate sicuramente se c'era qualcuno su cui puntare in attacco, Giaccherini era l'ultimo nome anche perchè davanti aveva tutti gli altri attaccanti. E' un giocatore che non ha grandi doti fisiche, ma ha delle doti tecniche incredibili, e per i difensori avversari è molto difficile contenere un giocatore con la sua rapidità. Il trio offensivo ha trovato un assetto perfetto, Chiavarini è più libero di agire sul fronte offensivo e Motta può attaccare lo spazio, mentre Giaccherini svaria su tutto il fronte mettendo in grosse difficoltà il reparto arretrato avversario.

Il Cesena può ancora migliorare tanto soprattutto a centrocampo dove Bonura può e deve dare molto di più, De Feudis è una garanzia e Segarelli sta crescendo, Sacilotto può essere una valida alternativa e Zebi spero ritrovi la condizione e la tranquillità che gli serve per essere il giocatore dell'anno scorso. In difesa per quanto mi riguarda ci sono le note più positive, abbiamo subito 2 goal nelle ultime 6 partite, rischiamo sempre pochissimo, c'è il giusto amalgama anche se a volte ci complichiamo più la vita da soli che per meriti degli avversari. Continuiamo così perchè siamo sulla buona strada e potremmo toglierci molte soddisfazioni.

cesenanelcuore