Rubriche - Il calcio nel sedere

 

La Lega Nazionale Calcio di serie C ha in serbo una nuova amara sorpresa per l’eroico capitano del Cesena. La storia merita di essereraccontata dal suo principio. Attraverso accurate e soprattutto tempestive indagini partite ad ampio raggio dal 1977, si è appurato che durante la frequenza della scuola materna, l’allora piccolo Simone Confalone avrebbe sottratto per ben 3 volte la merendina ad un compagno. In condizioni normali probabilmente l’episodio sarebbe finito lì. Ed in effetti la cosa non ebbe altro strascico che un rimprovero seguito da una tirata d’orecchi. Invece il bimbo truffato, diventato ora un uomo con moglie e figli, raccontando l’aneddoto in una serata fra amici ha innescato una reazione a catena. Fra i presenti c’era un cognato del cugino del genero dello zio del questore di Pisa. L’episodio è passato di bocca in bocca finchè ne è giunto a conoscenza proprio quest’ultimo. Nonostante il periodo trascorso e nonostante nessuno avesse chiesto nulla, l’azione disciplinare è scattata come una molla. Durante gli interrogatori Confalone ha affermato di non ricordare l’episodio e la sua situazione si è aggravata perché il test è stato ritenuto reticente. Siccome per quel che riguarda l’azione penale era intervenuta ormai la prescrizione e pertanto l’imputato non poteva essere processato, si è pensato di trovare rimedio con la giustizia sportiva. Era di certo un caso alquanto anomalo per la Disciplinare, ma il collegio giudicante aveva già avuto a che fare con il centrocampista di San Carlo. Forte dei precedenti e soprattutto animata da un sano spirito sportivo, la sentenza è ormai pronta per essere divulgata pubblicamente. Il sito “Cesena in Bolgia”, in esclusiva, è in grado, grazie alle sue talpe, di anticipare la decisione. Confalone verrà squalificato per 4 turni ma la sanzione sarà articolata in questa maniera: 1 turno di squalifica lo sconterà con il Rimini, 1 turno con il Pisa, 2 nel primo turno di play off, qualora il Cesena dovesse arrivarci. Se la squadra bianconera non si qualificherà per i play off, i 2 turni verranno scontati nelle sfide con Rimini e Pisa del prossimo anno. Nel dispositivo della sentenza verrà poi inserita la clausola secondo la quale ogni reclamo verrà preso in considerazione a partire dal 2020. L’equità del giudizio dovrebbe placare sul nascere le prevedibili polemiche della tifoseria cesenate. E noi siamo d’accordo. Quel che è giusto è giusto.
 
A cura di - ZORRO -